2S
Home > Analisi > Analisi

Analisi

Articoli di questa rubrica


Un fallimento le celebrazioni del centocinquantenario

Ma siete sicuri che l’Italia esiste? (Analisi)

di Wlodek Goldkorn e Gigi Riva - da L’Espresso 15.11.2010
martedì 16 novembre 2010

"A difendere l’unità nazionale è rimasto il presidente Napolitano. Tutti gli altri politici o si scagliano contro o tacciono imbarazzati."



’A fine d’’e tracche

I mille movimenti meridionalisti (Analisi)

di Antonio Pagano - dal blog Napolitania
lunedì 15 novembre 2010
I MILLE MOVIMENTI MERIDIONALISTI Hanno fatto ’a fine d’ ’e tracche: tant’ammuina e po’ dint’â munnezza A Napoli son tutti convinti che non esiste un napoletano fesso, tant’è che generalmente si dice "ccà nisciuno è fesso". Eppure i napoletani sono stati fatti fessi da tutti quelli che sono sbarcati (...)


La falsa unit

Il tricolore del Nord il tricolore del Sud (Analisi)

di Lino Patruno - da La Gazzetta del Mezzogiorno del 5.11.2010
domenica 7 novembre 2010
Facciamoci caso. Appena il Sud alza la voce, qualcuno si indigna perch? si comprometterebbe il ?senso di identit? nazionale?. Insomma il Sud non pi? muto minaccerebbe l?Unit? d?Italia proprio mentre se ne celebrano i 150 anni. Strano che nessuno si sia inalberato quando dritto dritto di (...)


Le scuole confessionali non possono essere a carico dello Stato

Senza laicità non esiste scuola pubblica (Analisi)

da Cronache Laiche, di Maurizio Cecconi
lunedì 1 novembre 2010
Sono questi anni di attacchi feroci alla scuola pubblica. Da una parte la si demolisce ideologicamente, minando la funzione formativa dello studente/cittadino, d’altra parte la si depaupera progressivamente, in nome di pseudo riforme che si traducono in tagli spudorati ai capitoli di spesa. Le (...)


Le idee

L’anniversario della Disunità (Analisi)

di Adriano Sofri - La Repubblica del 15-9-2010
mercoledì 15 settembre 2010
Tutto alla rovescia. L’Italia ? sfatta, basta finir di disfare gli italiani. Si intitolarono piazze, anche la pi? bella, a Trieste, all’Unit? d’Italia. Sembrer? almeno un po’ buffo correggere in "Piazza Divisione d’Italia". Ma qualcosa bisogner? inventare, perch? nel riavvolgere il Risorgimento (...)


dipende da fattori di tipo storico e non psico-antropologico

La corruzione nell’Italia post-unitaria (Analisi)

da Homolaicus.com
domenica 29 agosto 2010

... "Non avendo mai avuto l’Italia unificata un impero coloniale equivalente a quello inglese o francese, ma avendo anzi dovuto creare al proprio interno una colonia (il Mezzogiorno) con cui far decollare lo sviluppo industriale del centro-nord, la politica ha dovuto svolgere sin dall’inizio una funzione di compromesso con cui rassicurare gli agrari del sud che i loro interessi non sarebbe stati minacciati, permettere una facile carriera politica o amministrativa o militare agli intellettuali meridionali, trasformare questi intellettuali, in agenti, diretti o indiretti, del capitalismo, contro gli interessi dei contadini del sud, che andavano velocemente trasformati in operai per le fabbriche del nord." ...

... "La politica italiana ? altamente corrotta anche perch? i politici hanno in genere una formazione cattolica, che per sua natura, essendo basata su valori quali obbedienza, gerarchia, centralismo..., ? antidemocratica e amorale."

...



Risorgimento cialtrone

Vecchie ossa e pallettoni - L’Unità fa un po’ orrore (Analisi)

di Massimiliano Parente, da Il Giornale del 24-7-2010
mercoledì 25 agosto 2010
"Obbedisco!", cosí risuona nei timpani scolarizzati la mesta storiella dell’Unità d’Italia, che disgraziatamente ci troviamo a dover celebrare, quando gli anniversari, i centenari, sono piú funerei dei funerali, sono funerali di funerali. Tra l’altro, poiché Vittorio Feltri mi ha chiesto una (...)


Un punto di vista inortodosso

Garibaldi e il Risorgimento prepararono la strada a Fascismo e UE (Analisi)

di Gerard Warner, telegraph.co.uk
lunedì 2 agosto 2010

Nostra traduzione dell’articolo di Gerald Warner apparso sul sito blog.telegraph.co.uk il 1? agosto 2008. Il punto di vista ? interessante, specie dove considera il regime savoiardo antesignano di quello fascista (ed infatti il regime fascista non segn? alcuna soluzione di continuit? con il regime che lo precedette, e lo stesso pu? dirsi, anche se parzialmente, per quello che gli successe). Ci sono alcune forzature (per esempio la confusione tra laicit? ed ateismo) che indeboliscono, a nostro avviso, la tesi proposta.



An unorthodox view

Garibaldi and the Risorgimento paved the way for Fascism and EU (Analisi)

by Gerard Warner, telegraph.co.uk
Monday 2 August 2010
It pains me to contradict Daniel Hannan, whose relentless bombardment of the Evil Empire based in Brussels is an inspiration and a joy to read, but in praising Garibaldi and the Risorgimento he has got hold of the wrong end of the stick. The forcible unification of the geographical expression (...)


in tre parti

Il sacco del Sud (3) (Analisi)

di Santo Prontera - da Mondoperaio 3/2010
mercoledì 28 luglio 2010
Fatti e pregiudizi A proposito del primo [brigantaggio], occorre precisare che non fu certamente generato dall’esito del processo unitario, ma fu vistosamente potenziato dallo stesso. Come fa notare anche Vivanti, ? sintomatico che Villari, in appendice alle sue Lettere meridionali, riportasse (...)


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 505394

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito Analisi   ?    |    titre sites syndiques OPML   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.17 + AHUNTSIC

Creative Commons License