2S
Home > Analisi > Analisi

Analisi

Articoli di questa rubrica


C’E’ TUTTA LA STORIA DEL SUD NELLE VICENDE DI TARANTO (Analisi)

martedì 27 novembre 2012 di Valerio Rizzo

I diversi atteggiamenti dello Stato nella gestione delle due emergenze: a Genova si favorì la chiusura delle cokerie mentre a Taranto no.



Opinioni - L’irrazionalità dell’economia

Non si contratta lo spread con la natura (Analisi)

di Luca Mercalli - da La Stampa del 23 agosto 2012
giovedì 23 agosto 2012

"La «spending review» tanto oggi di moda dovrebbe dunque includere anche le risorse fondamentali da cui dipendiamo, suolo, acqua, energia, biomassa, carico inquinante."



Passaparola con Pino Aprile

Lassú al Sud (Analisi)

dal blog di Beppe Grillo - Intervista a Pino Aprile
venerdì 17 agosto 2012
"Gli ultimi dati dell’Unione delle Camere di Commercio mostrano che tra le nuove aziende la più alta percentuale è meridionale, il 31%. Non solo: le nuove aziende create da giovani con meno di 35 anni sono in grandissima parte meridionali. Se si fa una classifica delle province in cui nasce il maggior numero di aziende a opera di giovani, i primi posti vedono province meridionali. Al primo posto c’è Enna. Per aziende che nascono a opera di donne la classifica vede ai primi posti solo città meridionali. È vero che questo succede perché non avendo alternative, non avendo possibilità di trovare lavoro, i giovani, le donne del Sud, se lo creano, ma è vero anche che la capacità dei giovani meridionali di creare economia in maniera innovativa è notevole." Pino Aprile.


Recensione di: Dove va l’Italia?

Edward Luttwak: meglio un Sud indipendente (Analisi)

Intervista a Edward Luttwak, di Gianni Perelli - Newton & Compton, 1997
sabato 4 agosto 2012 di duesicilie
Edward Luttwak è membro del CSIS Center for Strategic and International Studies di Washington (vedasi anche la critica al report del CSIS: Italy times Two), politologo esperto di problemi italiani. In questa intervista vengono trattati alcuni aspetti che riguardano il sud Italia. La posizione di Luttwak è particolarmente interessante, ed in alcuni versi addirittura controcorrente. Certamente la sua posizione sembra differire notevolmente da quella del report del CSIS citato.

L’intervista copre diversi aspetti della realtà italiana, secondo Luttwak. Si parte da Maastricht e si continua con: Ulivo, Polo, Rifondazione, Centro, Secessione, Giustizia, Riforme, Economia, Nord e Sud, Turbocapitalismo, Politica estera, Difesa, Immigrazione, Chiesa, Mafia, Cultura, Egoismo, Edonismo, per finire con: Italia e USA. Si riportano di seguito alcuni brani dell’intervista riguardanti il Sud Italia. L’articolo è riproposto dal nostro vecchio sito, è del 1997 ma ancora attuale.



An article from our "old" site

Southern Italy 2007: How to Perpetuate Myths, Misconception, and Plain Errors. (Analisi)

A Comment to the Report of CSIS «Looking to 2007: Italy times Two».
Saturday 4 August 2012 by duesicilie
The Center for Strategic & International Studies (CSIS), Europe Program, publishes studies aiming at stimulating «discussion on issues of significant importance to Europe and US interests in Europe, and to transatlantic and intra-European relations.» In particular, as the European Union (...)


A proposito della possibile "discesa in campo" di Pino Aprile

L’importanza dell’esempio (Analisi)

Giuseppe Di Vittorio e Napolitano
lunedì 23 luglio 2012 di Guglielmo Di Grezia
In questi giorni si sta giocando il futuro del meridionalismo. Se malauguratamente Pino Aprile non dovesse accettare la proposta di scendere in campo, formalizzata da Marco Esposito, credo che non ci sarà altra cosa da fare che darsi a qualche hobby, anche se, probabilmente, per alcuni (...)


Il default non è un’opzione per la Grecia? Ma lo è per l’Italia

Ma la Grecia no (Analisi)

di Uriel Fanelli - da Kein Pfusch®
lunedì 20 febbraio 2012

Un punto di vista alternativo sulla crisi greca... la Grecia non ha la scelta del default secondo questo articolo, mentre per l’Italia potrebbe essere un’opzione vantaggiosa.



Intervista (Video)

I forconi risalgono l’Italia – Pino Aprile (Analisi)

da Passaparola
lunedì 23 gennaio 2012
I Forconi risalgono l’Italia - Pino Aprile Una rivoluzione in Italia, se ci sarà mai, partirà dal Sud. Se nelle regioni settentrionali la crisi porterà una diminuzione del livello di vita e sacche di povertà, il Sud è condannato alla miseria e all’emigrazione. Il movimento dei Forconi non nasce dal (...)


Riflessioni su "Terroni" di Pino Aprile

L’importanza della memoria (Analisi)

Vittime e carnefici
domenica 22 gennaio 2012 di Guglielmo Di Grezia
Non volevo piú scrivere per non dar di nuovo vita a personaggi praticamente finiti. Ma sarà la serata o il fatto che Fiorella Mannoia ha detto pubblicamente che ha dedicato il suo ultimo album al Sud dopo aver letto il libro di Pino Aprile “Terroni” (nel corso della trasmissione “che tempo che fa” (...)


Mentre il TG5 riesuma le teorie razziste lombrosiane

Il Comandante Schettino, capro espiatorio del saluto autorizzato (Analisi)

di Marco Barone da TzeTze Politica 18.01.2012
mercoledì 18 gennaio 2012
Nostro commento: La tragedia della nave Costa Crociere ha certamente sorpreso e scioccato l’opinione pubblica, nessuno certamente avrebbe mai pensato che una nave cosí grande potesse affondare in acque ritenute "sicure" (per quanto in mare possa avere significato tale termine), al di là degli aspetti tecnici e delle colpe che verranno vagliate dalla magistratura, è altrettanto scioccante però notare l’accanimento verso il Comandante Schettino (che non sta a noi difendere e che non difendiamo), accanimento che è sfociato addirittura da parte di un giornalista del TG5, tale Carmelo Sardo (peraltro siciliano) in inquietanti riferimenti razzisti - sulla base delle screditate teorie pseudoscientifiche lombrosiane - sulle caratteristiche fisiche dello stesso (e del fatto che fosse meridionale, il capitano è originario di Meta di Sorrento). Ciò è avvenuto nell’edizione del 17 gennaio 2012, ore 20 (edizione che al momento non sembra possibile visualizzare nella pagina web di Mediaset). "Se le facce dicono qualcosa, chissà cosa avrebbe suggerito la sua allo psicologo Cesare Lombroso, convinto come era che esistesse una precisa relazione tra tratti somatici e comportamento."