Warning: file_get_contents(/proc/loadavg) [function.file-get-contents]: failed to open stream: Permission denied in /hermes/bosoraweb163/b34/ipg.duesicilieorg/config/ecran_securite.php on line 302
Il Partito del Sud presenta le sue liste alle Comunali di Napoli, Caserta e Grosseto - [2S]
2S
Comunicato

Il Partito del Sud presenta le sue liste alle Comunali di Napoli, Caserta e Grosseto

di Enzo Riccio, Segr. org. Nazionale Partito del Sud
mercoledì 20 aprile 2011 di duesicilie

Nostro commento: Si riporta il comunicato del Partito del Sud relativo alla partecipazione alle elezioni comunali a Napoli, Caserta e Grosseto. E ovviamente siamo orgogliosi per il risultato da loro raggiunto con forza e abnegazione e auguriamo loro il successo che meritano. Restiamo senza parole però per quanto riguarda il "signore" citato nell’articolo, espulso da partito, e che ha la faccia di bronzo di pretendere che il simbolo del partito sia il suo (chissà in base a che cosa), e pensare che era una di quelle persone che voleva imporre a tutti - quasi a forza - i suoi "saldi valori cattolici" (tra i quali evidentemente l’onestà non deve essere inclusa, almeno non nella sua particolare versione di cattolicesimo, forse).


IL PARTITO DEL SUD PRESENTA LE SUE LISTE ALLE COMUNALI DI NAPOLI, CASERTA E DI GROSSETO

Il Partito del Sud fondato da Antonio Ciano nel 2007 e con Presidente e segretario politico nazionale Beppe De Santis dal 2010, presenta le sue liste per i comuni di Napoli, Caserta e Grosseto per le elezioni amministrative di maggio 2011.

Il nostro movimento, coerentemente con il suo profilo di partito federalista ed anche federale nelle sue scelte, si presenta autonomo da centrodestra, centrosinistra e terzo polo a Caserta e Grosseto, questo in base alle scelte effettuate dalle rispettive sezioni locali e facciamo i nostri complimenti ad Antonio De Falco ed Angelo Modaffari, rispettivamente Coordinatori per Caserta e per Grosseto, ed alle loro squadre, per il gran lavoro svolto finora da due sezioni nate da pochissimo e che si sono messe subito al lavoro... le persone che apprezziamo di piú... fatti e non chiacchiere.

A Napoli, storica capitale del Sud, dopo aver provato a costruire un’alleanza di forze meridionaliste alternativa ai poli tradizionali che è fallita purtroppo per vari motivi che sono stati già spiegati in un recente articolo dell’amico Andrea Balia, abbiamo scelto e siamo stati scelti dal candidato sindaco migliore (secondo noi ovviamente...) come simbolo di cambiamento, onestà e capacità di dialogo con il neo-meridionalismo moderno e costruttivo che noi intendiamo rappresentare e far crescere, Luigi De Magistris. Un meridionalismo che, anche se basato sul profilo identitario e sulla verità storica della "malaunità" del 1861, sia lontanissimo da nostalgie arcaiche, "tradizionaliste", monarchiche e ultrareazionarie, questa è una delle prime trappole che dobbiamo evitare e nella quale ci vogliono rinchiudere (vedi un recente libro di Demarco). Un meridionalismo fatto di volti nuovi, gente onesta, per bene e pulita, una nuova classe dirigente meridionale con a cuore il riscatto del Sud e con proposte moderne e concrete che vanno al di là della sola rivendicazione storica e del vuoto di proposte concrete per oggi e domani (seconda trappola preparata per noi...) e della facile liquidazione di essere un "movimento tipo Lega Nord in salsa meridionale che vuole spaccare il paese" (terza ed ultima trappola, forse la piú pericolosa). I nostri complimenti vivissimi ad Andrea Balia ed a tutta la squadra di Napoli, della quale mi onoro di far parte, per il compito piú difficile nella città storicamente piú importante e piú emblematica del Sud.

Tutto questo nonostante i mille problemi, organizzativi, burocratici etc. etc. e perfino il misero tentativo di screditarci di un ex appartenente pugliese al nostro movimento, è stato espulso nel novembre 2010, che continua a diffondere bugie e millantare che il movimento è suo, il simbolo è suo, il mondo è suo... ebbene, mentre noi raccogliamo piú di 1200 firme di sottoscrittori con una squadra di eroici volontari, il "signore" va al Comitato elettorale di De Magistris a dire che noi non possiamo presentarci perché il simbolo è suo e non del Consiglio Direttivo nazionale del movimento (quello di volta in volta in carica) come recita il nostro Statuto regolaremente registrato all’Agenzia delle Entrate di Roma nel giugno del 2010... col "signore" in questione, dopo quest’ultimo atto meschino ed infame, ma emblematico di un certo di modo di pensare e di agire, ci rivedremo solo in tribunale e non ne parleremo piú pubblicamente perché oramai lui esiste solo nei suoi attacchi verso di noi.

Uu movimento politico vero nasce, cresce e si rinnova, sceglie la sua classe dirigente e va avanti... senza essere il "giocattolo" di nessuno, il tutto con confronti e con regole chiare, trasparenti e democratiche. Questa è una delle nostre caratteristiche dalla riorganizzazione del 2010 ed è alla base della nostra crescita in termini di adesioni, apertura nuove sezioni e presenza alle competizioni elettorali. Solo su queste basi, e lavorando seriamente e duramente sull’organizzazione, potrà esplodere quel "Fuoco del Sud" di cui parla il mio amico Lino Patruno in "Fuoco del Sud", per non rimanere solo una "galassia in ebollizione" e un insieme di "gruppi e gruppetti" perennemente in lite tra di loro, che perlopiú fanno solo dichiarazioni su Internet, e con troppi predicatori solitari che continuano sui percorsi dell’onanismo mentale e del "tafazzismo" a tutti i costi.

Avanti SUD... avanti PARTITO DEL SUD (quello vero...)!

Enzo Riccio

Segr. Org. Nazionale

PARTITO DEL SUD


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 545 / 355798

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito Partito del Sud   ?    |    titre sites syndiques OPML   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.11 + AHUNTSIC

Creative Commons License