Warning: file_get_contents(/proc/loadavg) [function.file-get-contents]: failed to open stream: Permission denied in /hermes/bosoraweb163/b34/ipg.duesicilieorg/config/ecran_securite.php on line 302
Ma quale Costituzione... ecco la nuova legge Pica - [2S]
2S
A Terzigno la Costituzione ? stata sospesa?

Ma quale Costituzione... ecco la nuova legge Pica

La polizia irrompe nelle case dei manifestanti, arresto immediato per chi presidia la zona
martedì 26 ottobre 2010 di Valerio Rizzo

Terzigno: la polizia irrompe nelle case dei manifestanti, arresto immediato per chi presidia la zona

TERZIGNO (NA) ? ? emergenza democratica nelle zone vesuviane. Secondo l?agenzia di stampa CNRmedia.com, in queste ore le forze dell?ordine stanno facendo irruzione a tappeto nelle abitazioni dei manifestanti.
La notizia era stata lanciata 5 ore fa dal web e soprattutto dal social network pi? famoso, Facebook, ed ha trovato conferma in un comunicato della Questura di Napoli, che ribadisce che le perquisizioni sono solo "operazioni di routine".
La polizia sta usufruendo dell?articolo 41 del codice penale che d? la possibilit? di irrompere in un domicilio privato senza il mandato del giudice, appellandosi ad un ipotetico sospetto di possesso di armi o droga.
Le testimonianze raccolte da CNRmedia sono allarmanti: ?Ti perquisiscono alla ricerca di armi e droga e se non trovano nulla ti rilasciano un foglio con gli estremi della perquisizione e l’esito negativo. Altrimenti ti arrestano".
Oppure ?Stiamo parlando di persone senza precedenti, completamente incensurate. Sono stati perquisiti circa quindici giovani manifestanti: qualcuno ? stato rilasciato immediatamente, altri sono stati portati in questura di Napoli per poi essere liberati senza che sia stato trovato nulla".
E ancora: ?Con questo metodo diversi ragazzi si sono intimoriti e, anche per la pressione delle famiglie spaventate, difficilmente li rivedremo in giro. ? un’operazione squallida".
Intanto i sindaci vesuviani, durante l’incontro in Prefettura a Napoli con il sottosegretario Bertolaso, hanno ribadito un secco no all?apertura della seconda discarica e auspicano che siano eseguiti il prima possibile gli accertamenti sullo stato di salute della discarica Sari.
Ma ? anche emergenza economica, infatti gli imprenditori della zona fanno sapere che si sta generando nell’area una grave crisi, con il rischio di 600-700 posti di lavoro a perdere.
Per ultimo, secondo la giornalista del Corriere della Sera, Fiorenza Sarzanini, ? in studio una misura dettata direttamente dal Ministro Maroni, che parla di ?divieto di assembramento nella rotonda di Terzigno? prevedendo l?arresto immediato per chi non rispetta tale veto.
Questa direttiva ? gi? sulla scrivania del Prefetto Andrea De Martino, che la render? subito operativa in caso si verificassero nuovi scontri.
? questa la linea dura di cui parlava Maroni? E poi, una domanda sorge spontanea: a Terzigno la Costituzione ? stata sospesa?